Coppa del Mondo di sci, Razzoli tradito da un palo in Val d’Isere

La sfortuna si è accanita contro Superrazzo, sesto alla prima manche, uscito alla seconda mentre era in testa per una porta mal piantata

REGGIO EMILIA. Nulla da fare per Superrazzo, tradito da un palo mal piantato mentre era al comando dello slalom speciale di Coppa del mondo in Val d’Isere. Lo slalom è stato vinto dal norvegese Henrik Kristoffersen (1′38” 87). Secondo l’austriaco Marcel Hirscher, autore di una grande rimonta, dopo l’8/o tempo della prima manche, in 1′39”96. Terzo il tedesco Christian Neureuther (1′40”33). Per l’Italia il migliore è stato Patrick Thaler, 6/o, in 1.41.33.
Poi ci sono Manfred Moelgg 7/o, in 1′41”38 e Riccardo Tonetti 13/o, in 1′42”26. Razzoli, che era sesto e migliore italiano dopo la prima manche, è uscito nella seconda mentre era al comando e a ridosso del traguardo: si è trovato davanti agli sci il palo mal piantato di una porta che era volato via con troppa facilità, un incidente accaduto anche ad altri atleti come il francese Alexis Pinturault.
Per la Coppa del mondo uomini comincia adesso la lunga trasferta italiana: venerdì 18 e sabato 19 dicembre supergigante e discesa in Val Gardena; domenica 20 e lunedì 21 dicembre slalom gigante e gigante parallelo serale in Alta Badia; martedì 22 dicembre slalom speciale notturno sul Canalone Miramonti a Madonna di Campiglio.
(Fonte - Gazzetta di Reggio - 13 dicembre 2015)

Comments are closed.